Cosa vedere e cosa fare a Kiev

Sono stata a Kiev nel 2017, per lavorare all’Eurovision Song Contest, e nei giorni off ne ho approfittato per visitare la città su cui, sono sincera, ero molto scettica. Non rientrava infatti nei “canoni” di ciò che mi affascina leggendo in giro cose da fare. Non aveva neanche una guida Lonely Planet dedicata … e online c’era davvero poco, quindi ci siamo dovuti arrangiare un po’ .

Innanzi tutto partiamo dall’alloggio: fate molta attenzione alle foto presentate su Booking  (Cliccando sul link avrete 15 euro di sconto) e confrontatele con quelle dei viaggiatori di Tripadvisor: il primo giorno sono stata in un hotel definito 4 stelle, ma in pratica era un motel a ore, squallido, sporco ed uscito da un film degli orrori. (A mia discolpa posso dire che questo non l’ho prenotato io!). Sono scappata immediatamente e sono andata all’ Hotel Ukraine, in pieno centro, con affaccio sulla piazza principale: elegante e pulito e personale molto gentile. Devo dire che l’assistenza booking è stata molto gentile e ai miei colleghi che sono rimasti nel primo hotel hanno offerto una sistemazione sempre nello stesso hotel ma con una stanza migliore. Io invece ho preferito andare in un hotel migliore.

La cosa che salta più all’occhio sono le chiese ortodosse: la più famosa è la chiesa di Santa Sofia, patrimonio dell’ umanità. Con le sue cupole d’ oro, in contrasto con l’azzurro acceso, che spiccano in contrasto con il cielo, sono da togliere il fiato, ed il suo magico campanile ed i suoi suggestivi mosaici, meritano davvero tantissimo, mi hanno lasciato a bocca aperta.

18472318_1352491671510957_646036585_o

 

La Statua dell’Indipendenza Ucraina, ovvero un obelisco con in cima un angelo con le ali aperte che rappresenta la Libertà per il popolo Ucraino. Infatti rappresenta la libertà dopo la guerra che ha portato alla caduta  del regime.

majdan,-piazza-di-kiev

 

Statua  della Madre Patria 

Simboleggia la “madre patria”, viene chiamata comunemente anche “statua della libertà”, tiene in mano una spada nella mano destra, e nella sinistra uno scudo con lo stemma dell’ Unione Sovietica.

La punta della spada è stata tagliata perché non superasse il monumento di Pečerska Lavra, ovvero il monastero delle grotte.

In una grande sala del Memoriale vi sono delle placche marmoree con incisi i nomi di oltre 11.600 soldati e oltre 200 operai del fronte sovietico, onorati col titolo di Eroi.

La statua è visitabile e si può salire, ma non siamo potuti salire a causa del forte vento.

this-is-the-rodina-mat

 

Monastero delle grotte 

1280px-Лавра

 

LA CITTA’ VECCHIA 

E’ una delle aree più suggestive di Kiev, a est del fiume Dnepr: la maggior parte delle attrazioni della città sono concentrate qui. La strada più famosa è la discesa di Sant’Andrea. Super “instagrammabile” con tutti i suoi palazzi colorati” e gli artisti di strada.

Kiev

 

Di piatti tipici purtroppo ne ho potuti assaggiare pochi in quanto tutti avevano presenza di lattosio: diciamo che prevale il riso e vari tipi di carne. A meno che non andiate in ristoranti lussuosi, è tutto molto economico. Anche spostarsi con Uber costa davvero poco. Quando sono stata io, mi spostavo quasi sempre con Uber, ma anche la metro è super economica (con il cambio qualche anno fa, circa 60 centesimi a biglietto!).

Se volete risparmiare ancora di più con Uber utilizzate il codice lpt36 ed avrete 10 euro di sconto.

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...