Cosa fare a Barcellona – Consigli e la mia esperienza

Barcellona è una delle città europee che ho amato di più: cosi soleggiata, piena di persone gentili e cibo spettacolare e sinceramente non pensavo ci fosse così tanto da vedere e da fare …

Per fare un planning generale su ciò che avremmo visto e fatto ci siamo affidati un po’ al caso, un po’ a questa magnifica guida di Lonely Planet, con cartina della città annessa e in edizione tascabile: comodissima da mettere in borsa.

Prima di partire ho spulciato un po’ su internet ma non ho trovato veri e propri consigli, basati sulla propria pelle … ma vari copia e incolla presi qua e là da altri siti che dicevano tutti le stesse cose: io cercavo per lo più esperienze ed emozioni legati a ciò che mi stavano proponendo di fare, ma solo la storia del posto racontato.

Innanzi tutto a Barcellona c’è ampia scelta su come e dove alloggiare: noi siamo stati una settimana per cui abbiamo optato per un Airbnb, che con poco prezzo ci ha permesso di trovare una casa in pieno centro, a due passi dalla metro così da poter stare tutti insieme ed organizzarci in maniera autonoma su tutto. (Per quanto riguarda Airbnb, e su come evitare fregature, ho scritto un articolo qui!)

Una volta arrivati a Barcellona vi invito di fare subito all’aereoporto al banco informazioni la Barcellona Card: è una tessera sconto valida per 3, 4 o 5 giorni, a seconda dei giorni che avete a disposizione. Gli sconti sono i medesimi, cambia solamente la validità della tessera ovviamente.
3266d302f7420c4f8dc866da5ede289143f050aa barcelona_card_11

Vi daranno due card: una valida per tutti i mezzi di trasporto, illimitatamente: Autobus e metropolitana, ed un altra da esibire nei musei per avere il biglietto gratuito o lo sconto previsto dalla card, oltre che vi permette di saltare la fila.
(Per sapere cosa è gratuito e cosa ha uno sconto dal 20% al 50% vi daranno insieme un libretto, anche in italiano, dove vi spiega tutto!)

A conti fatti, anche solo per muoversi, conviene tantissimo … in più vi da l’opportunità di visitare davvero tutte le maggiori attrazioni di Barcellona!

Un consiglio che vi do è di evitare i negozietti con scritto “Market” o “Supermarket” perchè hanno i prezzi alle stelle. Cercate i supermercati veri e propri per comprare acqua e cibo.

I posti da visitare assolutamente sono: 

L’acquario: è davvero ben sviluppato, tantissime varietà di pesci, dai più comuni ai più rari. I dolcissimi “Nemo e Dory”, grandissime vasche con tanti tipi di squali ed una particolarità che non avevo mai visto prima in nessun acquario: un giro su una pedana scorrevole automatica dove “si entra” nella vasca grande principale e si è letteralmente circondati da squali, che ti passano di lato e sopra …. e si ha davvero l’impressione di esserne immersi e di essere con loro … alzare la testa e veder nuotare uno squalo di 16 metri sopra è fantastico!

Guell Park: E’ una delle attrazioni più famose di Barcellona e non a caso : è davvero una meraviglia. Vi consiglio vivamente di prenotare la visita perchè fanno entrare a scaglioni (già pre-covid!) e con orari ben precisi: noi siamo arrivati alle 13 e siamo entrati alle 17.30 perchè era l’unico orario disponibile (e non sapevamo di questa procedura!).
Tra l’altro la ragazza ai biglietti quando arrivate vi dirà:”no adesso è tutto pieno tornate alle…. xx”, torni alle xx e scopri che l’orario è spostato di ancora 3 ore. Quindi andate al botteghino abbastanza presto e chiedete di voler prenotare i primi biglietti disponibili, se vi dicono che non è possibile, insistete che volete da subito i primi biglietti disponibili! Si può prenotare anche online per risparmiare tempo, ma non avendolo fatto non posso consigliarvi quale portale sia quello più affidabile.


Ci sarà sicuramente da attendere un po’ per l’entrata: intanto fatevi un giro nel giardino e portate con voi snack e bibite: nell’aerea esterna non ci sono bar o chioschetti. Una volta entrati, lustratevi gli occhi …. è davvero una MERAVIGLIA!
Ricordatevi inoltre di mettere scarpe comode: si cammina taaaaaaaaaantissimo!

park-guell-5

Il Mercato: situato a lato della rambla, è un posto fantastico per assaporare sapori locali, mescolarsi e gustarsi l’aria che questo mercato unico vi regala. Ci sono tantissimi tipi di cibo da provare ed è comodo per un pranzo veloce. Da provare ASSOLUTAMENTE il prosciutto crudo, e se lo trovate il Patanegra. (due fettine 5 euro ma … è Patanegra!!) Degni di nota anche i frullati di frutta senza latte che vendono in tantissimi all’interno del mercato: costano un euro e sono tutta frutta concentrata, vari gusti: io ho provato cocco e fragola!!

La gita in barca: Ce ne sono due tipi: quella più corta (circa un’ora e mezza) e gratuita con la carta BCN e quella più lunga dove con la carta c’è uno sconto. Noi abbiamo optato per quella corta, che ha fatto un giretto intorno al porto. L’itinerario è comunque segnato nel libro.

Museo della Cioccolata: Gratuito con la carta, è fichissimo, a partire dal magico biglietto (che non vi svelo perchè altrimenti vi tolgo la sopresa!) …. dentro il museo c’è un profumo di cioccolato incredibile e le sculture sono fantastiche … sono rimasta affascinata dalla bravura di lavorazione di ogni singola scultura.
All’uscita non potrete non essere tentati dal comprare dei cioccolatini, buonissimi tra l’altro.

Museo delle Cere: scontato con la tessera, è davvero carino e fatto benissimo … i personaggi facevano quasi paura per quanto sembrassero veri: le espressioni, le rughe , gli occhi… Non è grandissimo e non ci sono tantissimi personaggi come nei Madame Tussauds, ma ne vale comunque la pena.

Casa Baltò: stupenda!! VA VISTA per forza. Con la card avrete uno sconto e potrete saltare la fila: compreso nel prezzo c’è l’audio guida, anche in italiano che racconta stanza per stanza la storia e con una specie di tablet incorporato nella guida fa vedere ogni singolo punto com’era all’epoca, con arredamenti e affini e l’architettura di alcune stanze che nel tempo sono cambiate. E’ davvero stupendo. Anche se avete solo un weekend, casa Batlò va messa nei must da visitare!

Casa Batllo

Altri posti degni di nota e gratis con la card sono il museo della musica, molto bello soprattutto vedere l’evoluzione degli strumenti e Il museo d’arte contemporanea, dove la parte che mi è piaciuta di più personalmente è quella dedicata alla moda.

I miei amici sono andati al Camp Nou, dove io non sono stata perchè non mi piace il calcio, quindi durante la loro visita sono andata da primark che si trova in un centro commerciale a più o meno un km da li! 😛 A loro lo stadio è piaciuto tantissimo, quindi se siete appassionati di calcio, inseritelo nel vostro programma di visita.

Per quanto riguarda il CIBO, potete fermarvi nei ristorantini che hanno il menù a prezzo fisso che comprendono Tapas + paella + bibita. Potrete cosi mangiare molto, cibo tipico a prezzi contenuti.
Mentre camminate, soprattutto sulla rambla, ma anche altrove, sarete adescati da ogni ristorante: guardate prima il menù se hanno questa promozione, perchè noi un giorno siamo stati adescati da uno di questi “buttadentro” ma nel ristorante avevano menù solo paella + bibita o tapas + bibita le porzioni erano minuscole. (E non era manco buono 😛 )
Ovviamente controllate anche su TripAdvisor, dove potrete leggere esperienze aggiornate su ogni singolo ristorante e locale.


Un ristorante di cui mi sono letteralmente innamorata si chiama GUELL TAPAS, che si trova in una traversa della rambla … il proprietario è gentilissimo e cucinano davvero, non le cose surgelate che spesso si trovano nei ristoranti turistici.

guell-tapas

Aveva una grandissima varietà di Paella, e le porzioni erano super abbondanti!! Il servizio, nonostante il locale fosse molto pieno è abbastanza veloce e sono davvero tutti gentili ed il prezzo onesto!
Lo trovate in una traversa della rambla in Calle Nou de la Rambla, 20

Un altro posto, in questo caso aperibar/pub, dove mi sono trovata benissimo e che abbiamo trovato per caso è il NO?SE che trovate in Passeig Del Born, 21. Fa cocktail (io non bevo ma i miei amici hanno detto che erano deliziosi!) e comprende di tantissimi tipi di aperitivi: patatine, mini hotdog, pizzettine, olive, fritti ….. Parlano italiano e sono simpaticissimi! funziona come i nostri aperibar: consumazione + cibo tutto compreso.

FATE ATTENZIONE invece, perchè invece molti pub fanno pagare anche tutto ciò che mangi e prendi dal bancone.

Nelle banchine della metro e nei corridoi di cambio della metro fa CALDISSIMO: vestitevi a strati per quando dovrete attraversarli!

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...